Monte Torsoleto 2709m

Il Monte Torsoleto fa parte delle Orobie bresciane ed è famoso per la natura incontaminata che lo circonda. Sul percorso incontreremo il rifugio Torsoleto che porta il nome di Battistino Bonali e Giandomenico Ducoli alpinisti bresciani periti nel 1993 a pochi metri dalla vetta dell’Huascaran Nord, in Perù. La spedizione aveva questo motto :

SALIRE IN ALTO PER AIUTARE CHI STA IN BASSO

poiché Battistino e Giandomenico,scalando una delle pareti più difficili del mondo volevano indirizzare l’attenzione degli amanti della montagna verso i poveri delle Ande assistiti dai ragazzi dell’Operazione Mato Grosso  del Padre salesiano Ugo De Censi. Purtroppo la spedizione si trasformò in una tragedia con la morte dei due alpinisti. I loro amici decisero così di costruire un rifugio dedicato a loro per ricordarli. Il luogo scelto per la costruzione del rifugio venne individuato dove si trovavano i ruderi di un ex Ospedale militare della grande guerra. La costruzione del rifugio venne eseguita tra il 1994 e il 1998, il materiale impiegato venne portato a spalla da circa 3.000 giovani fra i ragazzi dell’Operazione Mato Grosso e gli amici dei due alpinisti scomparsi. L’escursione ha inizio da Loveno (frazione di Paisco Loveno) che si raggiunge percorrendo la Valle Camonica fino a Forno Allione, dove deviamo a sinistra per prendere la statale che sale al Passo del Vivione. Dopo circa dieci chilometri incontriamo a destra la deviazione per Loveno dove lasceremo l’auto presso il parcheggio del paesino 1300m.

DSC02017
Dal Parcheggio torniamo a ritroso per alcuni metri fino ad un crocifisso dove troviamo le indicazioni del sentiero 160 per il Rifugio Torsoleto. Il Sentiero inizia su di una ripida stradina inizialmente asfaltata e successivamente sterrata, proseguiamo in uno splendido bosco fino a giungere alle baite di Paghera 1475m. Qui troviamo un bivio per il sentiero 161 e un crocefisso, noi proseguiamo a destra in piano sempre sul sentiero 160 superando altre baite, qualche radura e una pineta. In seguito si esce definitivamente dal bosco e si attraversa un ruscello e poi tra i prati passiamo a monte della Baita

DSC01927

Camposecco che lasciamo alla nostra destra, continuando la salita superiamo un cancello e proseguiamo tra i cespugli di rododendro fino a raggiungere un bivio  dove i segnavia indicano a sinistra il sentiero n. 160 per il Rifugio Torsoleto e il Monte Torsoleto mentre a destra indicano il sentiero n. 160A per i Laghetti di Val di Scala. Noi proseguiamo con il sentiero 160 aggirando il Monte dei Matti con un lungo traverso fino a che su una curva si inizia a vedere il Rifugio Torsoleto,

DSC01997

passiamo accanto ad una roccia con una croce ed una targa a ricordo di un escursionista deceduto e continuiamo sul sentiero finchè giungiamo al Rifugio Torsoleto 2390m. Il sentiero per raggiungere la cima del Monte Torsoleto parte a fianco del rifugio e prosegue per tornanti fino al passo Torsoleto dove poco distante sorge il Bivacco Davide 2578m, dal Passo proseguiamo a destra in piano seguendo i segnali bianco- rossi del sentiero 7 fino a che entriamo una splendida conca dove a sinistra vediamo la cima del Torsoleto con gli ometti di pietre, da qui proseguendo in libera ascesa su una pietraia raggiungiamo la vetta 2709m.

DSC01965

La vista è grandiosa e va dal Bernina , al Disgrazia, all’intero gruppo dell’Adamello, alla Concarena, al Cimon della Bagozza, al Pizzo Camino, mentre sotto di noi vediamo il lago Picol e le valli Brandet e di Campovecchio.

DSC01960

PUNTO DI PARTENZA : Loveno (Fraz. Paisco Loveno) 1300m

SENTIERO: 160, 7

DISLIVELLO: 1409m

DIFFICOLTA’: E per escursionisti allenati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...