Punta Setteventi 2251 m, Monte Matto 2201m e Punta dell’ Auccia 2212m

DSC01893La Punta Setteventi fa parte del gruppo di montagne compreso fra il Passo del Maniva ed il Passo di Croce Domini, nelle Prealpi bresciane di cui è la cima più elevata. L’Escursione si svolge in un ambiente solitario e intonso, poiché l’alpinismo di massa si ferma alle cime del Maniva (Corna Blacca, Colombine, Dasdana e Dosso alto). Qui troviamo ampi spazi, malghe e pascoli con pittoreschi laghetti.L’escursione ha inizio da uno slargo a lato del Goletto del Giogo della Bala sulla SS 345 delle Tre Valli che si raggiunge, provenendo dalla Val Trompia, oltrepassando il Giogo del Maniva, poi il Dosso dei Galli con i suoi grandi radar (ex base N.a.t.o. in funzione fino al 1995), proseguendo su un breve tratto sterrato e poco dopo l’inizio del asfalto troviamo ampi spazi sulla destra dove lasciamo l’auto. Dal parcheggio si vede chiaramente il sentiero che taglia i Corni Setteventi, che noi raggiungiamo liberamente, attraverso i prati, fin dove troviamo un segnavia ligneo che indica Crus dos del Bonom.

DSC01826

Proseguiamo ora su questo sentiero passando sul fianco dei Corni Setteventi fino a raggiungere la sella che separa i Corni dalla Punta Setteventi.

DSC01884

Da qui risaliamo la labile traccia di sentiero che attraversa detriti e magri prati e che intuitivamente ci porta alla cima con la sua piccola croce di legno.

DSC01872

DSC01864

Il panorama comprende i sottostanti Corni Setteventi, le cime del Maniva e le montagne di Bagolino.

DSC01861

Scendiamo ora attraverso la traccia di sentiero che dal versante opposto a quello di salita, porta di nuovo a riprendere il sentiero del Crus Dos del Bonom , da qui proseguiamo per il sentiero e in breve vediamo sulla nostra sinistra una traccia che porta ad una serie di ometti che ci indicano la cima del Monte Matto.

DSC01858 DSC01852

Tornati al punto di partenza riprendiamo l’auto e brevemente ritorniamo verso il Dosso dei Galli, oltrepassiamo il tratto sterrato e lasciamo l’auto nell’evidente slargo sotto la caratteristica Punta dell’Auccia. Da qui risaliamo la traccia di sentiero che in breve ci porta fino alla grande croce della cima.

DSCF2146

Il panorama è magnifico poiché comprende oltre alle cime circostanti, il monte Disgrazia,il Bernina e l’Adamello e dalla parte opposta i monti del lago di Garda.

DSCF2141

PUNTO DI PARTENZA : Goletto del Giogo della Bala 2129m

SENTIERO: Crus dos del Bonom e tracce di sentiero

DISLIVELLO:  122 m

DIFFICOLTA’: E

Annunci

2 comments

  1. L’ho salita più volte partendo dal passo Crocedomini. Mi piace perchè ha un che di cima alpina . Spero che qualcuno si incarichi di sostituire la povera croce con una più degna. Sul versante nord ci sono ancora spezzoni di una mulattiera di guerra, che qualche sezione del Cai potrebbe forse ripristinare con molta buona volontà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...